Hot Deals

Joyetech Ego Pod: l'evoluzione di Ego Aio ed Ego One

Joyetech Ego Pod: l'evoluzione di Ego Aio ed Ego One

 

Gli ultimi kit di Joyetech, come l’Ego Pod, sono provvisti di speciali bobine EZ incluse nel dispositivo monouso.

 

Joyetech ha classificato il kit Ego Pod come un dispositivo destinato ai nuovi vapers. In altre parole si tratta di uno starter kit con una bobina da 1.2 oHm inclusa che indica chiaramente che è un dispositivo progettato per il tiro di guancia.

 

Questo è anche il primo kit pod dell’azienda che riprende il design e la costruzione dei precedenti starter kit in stile "penna" come il kit Joyetech Ego Aio.

Cosa possiamo aspettarci dal kit Joyetech Ego Pod?

 

Sicuramente il kit Joyetech Ego Pod è uno dei dispositivi più tascabili sul mercato in questo momento e pesa davvero poco. Inoltre, non presenta alcun pulsante di accensione perché il kit Ego Pod si basa sulla tecnologia auto draw.

 

La facilità d’uso è impressionante. Non si devono cambiare neanche le bobine perché queste sono incorporate nei pod monouso e progettate per durare fino a due settimane con un uso moderato.

 

Joyetech afferma che con una singola carica possiamo arrivare fino a due giorni completi di utilizzo.

 

La bobina ad alta resistenza e la capacità della batteria garantiscono quanto affermato dall’azienda.

Cosa troviamo nella confezione

 

  • dispositivo Ego Pod
  • batteria Ego Pod
  • cartuccia Ego Pod
  • cavo di ricarica micro USB
  • guida rapida
  • garanzia

 

Inoltre c'è una scheda informativa sul prodotto relativa all'uso delle degli ugelli di ricarica che non dovrebbero essere più larghi di 3,5 mm.

Specifiche e caratteristiche

 

Il dispositivo è disponibile in quattro colori: nero, blu, argento e arcobaleno.

 

  • Dimensioni: 98mm x 19mm di diametro
  • Peso: 47 gr.
  • Capacità pod: 2ml
  • Bobina: con cotone organico da 1.2oHm
  • Capacità della batteria: 1000mAh integrata
  • Modalità di uscita: tensione costante
  • Corrente di carica massima: 1A
  • Collegamento pod/batteria: proprietario

 

Il kit Joyetech Ego Pod è fornito di chip Avatar IC 1.0 e utilizza una serie di caratteristiche di sicurezza tra cui la protezione alta / bassa resistenza, protezione dal surriscaldamento, dal corto circuito e dal sovraccarico.

 

Altrettanto importante, il chip Avatar è in grado di monitorare il consumo di energia della batteria interna con conseguente ottimizzazione della carica che diviene più efficiente e più duratura.

 

Come già accennato, non è necessario premere alcun pulsante perché il dispositivo si basa interamente sull'estrazione automatica. Questa è una caratteristica con cui il nuovo vaper si sentirà immediatamente a suo agio.

 

Il pod dispone di un metodo di riempimento semplicissimo, basta premere il beccuccio del flacone nella valvola per riempire il dispositivo.

 

La bobina è stata specificamente progettata per gestire sia le basi prive di nicotina che quelle con nicotina, offrendo una eccellente esperienza di tiro a guancia.

Design e qualità costruttiva

 

La batteria da 1000 mAh eroga una potenza costante di 3.7 V, è in acciaio inossidabile con un tappo di plastica resistente ai graffi sulla base. Misura esattamente 19 mm di diametro, con un'altezza di 84 mm senza il pod.

 

La porta micro USB è stata posta ad un'altezza ideale sulla batteria per ricaricare in posizione verticale. Purtroppo però il cavo di ricarica USB è estremamente corto, questo significa che molto probabilmentevedremo il dispositivo penzolare dalla presa a muro!

 

La finestra di visualizzazione del liquido per sigaretta elettronica è ampia, misura 14,5 mm in altezza x 5 mm in larghezza e offre spazio più che sufficiente per osservare all’interno.

 

Il kit Joyetech Ego Pod è dotato di una sola porta di ingresso dell'aria molto piccola. Risulta poco più grande di uno spillo! Questo a sottolineare la vera natura di questo dispositivo, pensato per il tiro di guancia.

 

All'interno della sezione della batteria sono visibili due piccoli magneti e i contatti a molla placcati in oro della coil. Questa è smaltibile al 100%, quindi non presenta parti rimovibili. Misura 36 mm di altezza e il drip ha un diametro di 6 mm, ideale per il tiro di guancia.

 

Il pod è realizzato con materiale PCTG, estremamente duro e resistente agli urti. Il dispositivo è perfettamente in grado di sopportare colpi e cadute accidentali.

 

La finestra di visualizzazione è estremamente comoda e, usa e getta o no, questo pod evidenzia una eccellente qualità costruttiva ed è stato assemblato molto bene. La lunghezza totale è inferiore a 10 cm.

Bobina, wattaggio e resistenza

 

Joyetech ha impresso il valore della resistenza (1.2 ohm) sul lato del pod, così come l’intervallo di wattaggio previsto.

 

Il lato inferiore del pod ci presenta i due magneti di allineamento e i punti di contatto della bobina.

Meccanica di riempimento a pressione e punti di contatto

 

La valvola di riempimento a pressione arriva fino a circa metà della capsula stessa. Questa soluzione scongiura i potenziali problemi di perdite durante il riempimento.

Come riempire il kit Joyetech Ego Pod

 

  1. estrarre il pod dalla sezione della batteria e rimuovere la linguetta di protezione sul lato inferiore.
  2. Per il riempimento occorre girare il pod sull'estremità e spingere il beccuccio della boccetta nella valvola.
  3. A questo punto la testa della valvola si aprirà:spremere il liquido nel pod assicurandosi di non riempirlo troppo.
  4. Rilasciare successivamente il beccuccio dalla valvola e pulire il liquido in eccesso.
  5. Rimettere il pod nella sezione della batteria usando i magneti.
  6. Lasciare che il liquido bagni il cotone per circa cinque minuti prima di svapare.

Come funziona il kit Joyetech Ego Pod?

 

Essendo questo un kit pod da tiro di guancia con una bobina ad alta resistenza, l’abbiamo provato con un liquido con un rapporto di 50VG/50PG. Suggeriamo la possibilità di svapare con una miscela 60VG/40PG ma certamente non consigliamo di spingerci oltre con il VG.

 

Non si può negare che la funzione di estrazione automatica funzioni benissimo, non fallendo mai neanche una volta. Inoltre è molto sensibile durante l’inalazione.

Com’è il gusto?

 

Il gusto è eccellente e siamo stati in grado di individuare la miscela di un tabacco dolce senza alcun problema.

 

La svapata è molto pulita, brillante e gustosa, niente di secco o aspro come nel caso di alcuni kit pod. In effetti, il sapore persiste a lungo dopo l'inalazione, a testimonianza dell'alta qualità del cotone organico utilizzato e delle quattro grandi porte di svapo.

 

È solo un peccato che non abbiamo avuto modo di scoprire quale materiale della bobina sia stato utilizzato, ma pensiamo che sia Kanthal.

 

La produzione di vapore è perfetta per quello che un vaper alle prime armi si aspetta, simulando egregiamente il volume di fumo prodotto da una sigaretta classica.

 

L'inalazione è tranquilla, priva di turbolenze, regalando una bella esperienza di svapo anche con liquidi contenenti nicotina.

Joyetech Ego Pod: i pro ed i contro

Scopriamo insieme i pro ed i contro di questo kit pod.

Pro

  • Prestazioni della batteria sorprendenti grazie al chip Avatar

 

  • Ottimi il gusto e la produzione di vapore

 

  • Estremamente leggero e portatile

 

  • Superba qualità costruttiva del pod usa e getta

 

Contro

 

  • Può essere troppo arioso per un tiro di guancia. Ma è soggettivo…

 

  • Il cavo di ricarica USB è fastidiosamente corto

 

  • Nessuna ventilazione percettibile della batteria

 

  • Forse un po' macchino il riempimento

Logica evoluzione di Ego Aio e Ego One

 

Con l’Ego Aio, anche questo un buon dispositivo per chi inizia a svapare, Joyetech si è confermato uno fra i produttori di sigarette elettroniche più interessanti.

 

L’Ego Aio è una sigaretta elettronica estremamente leggera e tascabile, con una eccellente produzione di vapore essendo sub-ohm. La resa aromatica rimane sempre su buoni livelli. Quello che lo differenzia rispetto alla Joyetech Ego One è che è ancora più leggera, con dimensioni più ridotte e con il serbatoio integrato che non presenta il problema delle perdite. Ha infatti un tappo di sicurezza sull’atomizzatore di tipo child-proof che la rende estremamente sicura.

Purtroppo, però, se cade e si rompe il vetro questo non è possibile sostituirlo.

 

La Ego One, invece, ha due tipi di resistenze:

 

  • una da 1 ohm adatta al tiro di guancia, per imitare la sensazione di una sigaretta tradizionale;
  • una da 5 ohm per il tiro di polmone, ideale per creare grandi nuvole di vapore, quindi per il cloud-chasing.
Joyetech Ego Pod: l'evoluzione di Ego Aio ed Ego One

Tutti i commenti

    Lascia un commento