Hot Deals

Liquidi sigaretta elettronica: aromi e nicotina

Liquidi sigaretta elettronica: aromi e nicotina

 

La sigaretta elettronica è diventata in pochi anni lo strumento più utilizzato dagli italiani per smettere di fumare. Un successo che si deve, in larga parte, all’efficacia dei liquidi con nicotina per lo svapo. Una volta svapati, permettono di rivivere le sensazioni di una sigaretta classica e di colmare il vuoto che si prova quando si smette di fumare.

 

Lo sviluppo dello svapo e la diversificazione dei vapori si traduce in un aumento del numero dei liquidi per sigaretta elettronica. Quindi, è difficile trovare un liquido quando si inizia a far uso della sigaretta elettronica. Ecco perché ti proponiamo una guida per trovare facilmente il liquido che fa per te.

 

La scelta del primo liquido è un passo importante che determinerà o meno il successo del percorso per smettere di fumare. Per avere successo devi considerare 3 elementi fondamentali:

 

  • concentrazione di nicotina nel liquido
  • aroma del liquido
  • composizione del liquido



Ogni elemento influenza la tua esperienza di svapo e quindi la possibilità di chiudere definitivamente con la sigaretta tradizionale.

Qual è la concentrazione giusta di nicotina di un liquido? 

 

La nicotina è l'elemento chiave del liquido. La sua presenza risponde ai bisogni che sentono tutti i fumatori:

 

  • permette di colmare il vuoto legato all'abbandono del fumo;
  • provoca quello che chiamiamo il "colpo", una specie di contrazione in gola che riproduce la sensazione di una sigaretta classica.

 

La scelta della quantità di nicotina deve rispondere ai tuoi bisogni, soprattutto nel momento in cui decidi di smettere di fumare. La concentrazione di questo composto è espressa in "mg/ml".

 

Quando inizi ad utilizzare la sigaretta elettronica devi trovare la giusta concentrazione di nicotina che corrisponde ai tuoi bisogni. Può essere difficile, anche se è decisivo per smettere di fumare. Scelte inadeguate, infatti, in funzione dei tuoi bisogni possono avere conseguenze che possono complicare il percorso intrapreso per abbandonare la sigaretta tradizionale.

 

Se il tasso di nicotina è troppo basso, la tua dipendenza rimarrà inalterata perché la concentrazione di nicotina nel liquido sigaretta elettronica non è sufficiente a soddisfare i tuoi bisogni. Se il tasso di nicotina è troppo alto, l'effetto può causare disagi come mal di testa e nausea che sono i segnali tipici di un sovra dosaggio di nicotina. Il "colpo" è anche troppo forte e provoca attacchi di tosse ogni volta che si svapa.

 

La sensibilità e la dipendenza di ogni persona varia enormemente, la migliore soluzione quando si inizia a svapare con la sigaretta elettronica è quella di provare diverse concentrazioni di nicotina. Ci sono anche strumenti per fare una scelta appropriata che tiene conto del tuo profilo di fumatore: il Fagerström test è un questionario creato per valutare la dipendenza del fumatore. In funzione delle tue risposte, un buono shop di liquidi per sigaretta elettronica saprà consigliarti il giusto tasso di nicotina.

Quale aroma devo scegliere per il mio liquido?

 

Se la scelta della nicotina è primordiale, anche trovare un aroma che corrisponde ai tuoi gusti è importante. Spesso gli aromi adorati da alcuni non sono necessariamente graditi da altri. Segui le tue preferenze e non esitare a provare aromi diversi durante la giornata.

Qual è il rapporto tra consumo di liquido con nicotina ed il consumo di sigarette?

 

È difficile formulare un’equivalenza esatta tra il consumo di tabacco e il consumo di liquidi per sigaretta elettronica. Ci sono molti fattori da considerare: il materiale utilizzato, la durata e la frequenza delle inalazioni.

 

Considera il tuo profilo di fumatore, la concentrazione di nicotina delle sigarette che fumi abitualmente e il tasso di nicotina del tuo liquido elettronico. Puoi quindi farti un'idea della quantità di liquidi che dovrai svapare per soddisfare i tuoi bisogni di nicotina.

 

Il bisogno di nicotina si ridurrà progressivamente con il tempo, e diminuirà logicamente anche il consumo di liquidi. L'impressione di svapare, una sensazione diversa da quella di fumare, è diffusa nelle persone che hanno approcciato da poco alla sigaretta elettronica. Questo è un fenomeno comune che può essere spiegato in questo modo: la nicotina contenuta in un liquido elettronico è meno efficace rispetto a quella rilasciata da una sigaretta classica. Per compensare, bisogna svapare spesso e più a lungo. In ogni caso non c'è problema, questa è l'unica soluzione per riuscire a smettere di fumare con la sigaretta elettronica.

Con quale liquido classico potrei iniziare?

 

Si possono trovare oggi più di 100 aromi diversi nei liquidi per sigaretta elettronica. Agli inizi bisogna scegliere un liquido con un aroma al tabacco. Puoi iniziare con un liquido leggermente aromatizzato di tabacco come il Malby della Vaporart oppure un liquido Virginia, perfetto per smettere di fumare. Gli aromi di tabacco, che chiamiamo "classici o tabaccosi" nel mondo dello svapo, sono spesso il primo passo verso la liberazione definitiva dalle sigarette analogiche!

Con quale liquido alla menta iniziare?

 

Il liquido alla menta rimane la migliore alternativa al liquido classico, soprattutto per i fumatori di sigarette al mentolo. I liquidi sono in effetti più neutri nel gusto e meno noiosi nel tempo. La freschezza della menta aumenta anche la sensazione dell’hit o "colpo in gola", che può essere una giusta soluzione se si propende per un basso tasso di nicotina.

 

Questa famiglia di aromi è senza dubbio quella meno varia in fatto di liquidi. In generale, è la forza della menta che gioca il ruolo fondamentale. A volte può essere associata ad altri aromi, come per esempio nei liquidi classici / menta.

Quali altri liquidi aromatizzati potrei scegliere?

 

I liquidi Classic e Mint non sono gli unici con cui puoi iniziare. Il vantaggio dello svapo è che offre una grande varietà di aromi per soddisfare una vasta gamma di preferenze.

 

  • Liquidi fruttati. Un aroma fruttato può essere una buona scelta per iniziare svapare, con questo si cambia completamente pagina rispetto al tabacco. Fresco e dolce, con questo tipo di liquido non si corre il rischio di annoiarsi perché scoprirai nuove sensazioni: frutti rossi, mela, pesca o anche limone, a seconda delle tue preferenze. C’è tutto quello che ti serve per essere soddisfatto.

 

  • Liquidi gourmet. Sono un must per smettere di fumare, regalando piccoli momenti di piacere lungo tutta la giornata. Attenzione però, come capita con tutto ciò che è buono e ci piace, alla fine potrebbero stancarci. Infatti, gli svapatori di liquidi gourmet li alternano con altri aromi. Ci sono tanti aromi, i più gettonati sono dessert, caramelle, vaniglia, caramello, soda e caffè. Non è difficile scegliere l’aroma che più ti piace.

Quale rapporto fra glicole propilenico e glicerolo scelgo per il liquido?

 

Il glicole propilenico e la glicerina vegetale sono 2 elementi che compongono il liquido per sigaretta elettronica, tra l’80 e il 90% della miscela finale, e hanno ciascuno un ruolo diverso.

 

Il glicole propilenico non da gusto ma favorisce l'hit e la sensazione di aspirare nicotina, rendendo il liquido più fluido.

 

La glicerina vegetale permette una svapata densa e regala un sapore rotondo. Con questa sostanza il liquido diventa più viscoso.

 

I 2 elementi sono perfettamente complementari e sono associati negli e-liquid. Il rapporto indica anche la percentuale di ogni elemento presente nella miscela, l'equivalente totale del 100%, esempio 50/50. Questo tasso è un'informazione da considerare perché influenza le sensazioni provate e il buon funzionamento della tua sigaretta elettronica.

Quale rapporto fra glicole propilenico e glicerolo scegliere per iniziare?

 

In generale, i produttori di liquidi si orientano verso i "principianti dello svapo" che hanno la tendenza ad utilizzare miscele contenenti più glicole propilenico. Il glicole propilenico favorisce in effetti l'hit, perché la sensazione della contrazione in gola è ciò che i fumatori cercano. Più glicole propilenico è presente nel liquido, più l’hit sarà forte, anche se molto dipende dal tasso di nicotina. Il glicole propilenico ha anche il vantaggio di produrre un vapore discreto, abbastanza simile al fumo prodotto da una sigaretta classica.

 

Una persona che inizia ora a fare uso della sigaretta elettronica, dovrebbe propendere per un rapporto 50/50, che rappresenta un eccellente compromesso, soprattutto per gli svapatori che sono infastiditi dal "colpo". Tuttavia, devi evitare un rapporto con glicerolo superiore al 50%, perché non è compatibile con tutte le sigarette elettroniche.

 

Scopri i nostri kit per smettere di fumare ed aiuta te stesso, un tuo familiare o un tuo amico a smettere di fumare.

 

 

Liquidi sigaretta elettronica: aromi e nicotina

Tutti i commenti

    Lascia un commento