Hot Deals

Sigaretta elettronica: componenti del dispositivo e liquidi

Sigaretta elettronica: componenti del dispositivo e liquidi

 

Cosa è la sigaretta elettronica? Spesso è la prima domanda che ci si pone quando si cerca un’alternativa alla sigaretta tradizionale. Possiamo dire che è un dispositivo progettato per simulare e sostituire i sistemi tradizionali che consentono di fumare i derivati del tabacco come sigarette e sigari.

Componenti della sigaretta elettronica

Le sigarette elettroniche dette anche PV (Personal Vaporizer) o E-Cig sono composte essenzialmente da tre elementi. Scopriamoli insieme!

Batteria per sigaretta elettronica

La batteria è la parte che fa si che il dispositivo si attivi. È ricaricabile, come la batteria di un cellulare. La durata può variare a seconda del modello o dei milliampere. Nei modelli iniziali era integrata.

In alcuni modelli meno recenti era presente un led che indicava la carica della batteria in base ai colori mostrati ed un tasto che serve per l’accensione, erogazione, e spegnimento del dispositivo.

Successivamente i dispositivi si sono evoluti con l’arrivo delle Mod che permettono di utilizzare batterie intercambiabili (pile) di varie dimensioni e capacità.

Nelle versioni di sigaretta elettronica più recenti vi è la possibilità di ricarica sia tramite micro usb sia tramite l’utilizzo di caricabatterie esterno. Infine vi è la possibilità tramite display, software (firmware) e altri tasti fisici, di modificare a proprio piacimento, la potenza di erogazione del vapore.

Atomizzatore sigaretta elettronica

L'atomizzatore è l’elemento che contiene i liquidi della sigaretta elettronica.  Può avere varie caratteristiche:

  • capacità espressa in millilitri
  • resistenze (dette anche coil o head coil) intercambiabili o integrate
  • struttura in plastica rigida o in acciaio inossidabile e vetro
  • drip tip che riproduce il classico filtro della sigaretta tradizionale.

In base al modello, si può scegliere una tipologia di tiro da guancia, classico come quello delle sigarette analogiche, o una tipologia di tiro polmonare detto cloud chasing. Quest'ultima tipologia consente di creare grandi e dense nuvole di vapore.

Oggi troviamo anche la tipologia denominata "atomizzatore usa e getta". Questo tipo di atomizzatore presenta:

  • coil integrate
  • una struttura totalmente in plastica in modo da poter essere cestinato una volta finito il suo ciclo vitale.

 

Troviamo infine gli atomizzatori rigenerabili. Sono simili a quelli già citati, tranne per le coil. In questo caso infatti le resistenze vanno costruite a mano tramite fili resistivi appositi.

 

Resistenze sigarette elettroniche

Come già accennato precedentemente, vengono chiamate anche Coil. Sul mercato ne troviamo varie tipologie come quelle già pronte all’uso. Solitamente questa tipologia di coil presenta una struttura in metallo che contiene una resistenza al suo interno, avvolta da una piccola quantità di cotone che va impregnato dal liquido. Grazie al calore erogato dal dispositivo, la sigaretta elettronica rilascerà il sapore ed il vapore del gusto scelto.

 

Le coil possono essere integrate in cartucce, oltre che in atomizzatori, dalle varie dimensioni e capacità di erogazione.

 

Sono davvero tante le tipologie di resistenze attualmente presenti sul mercato. Le coil sono realizzate con vari materiali come Kanthal, Nichrome, Nickel, Acciaio SS316L, Mesh, ed hanno diversi valori di Ohm. In base alla resistenza possono soddisfare le varie esigenze dei Vapers. Per i più esigenti e per gli appassionati del mondo dello Svapo, vengono venduti rocchetti di fili resistivi con i quali è possibile costruire le resistenze a proprio piacimento.

Liquidi per sigaretta elettronica

Ora sappiamo come è fatto un dispositivo per lo svapo. L'ultimo elemento necessario affinché venga prodotto il vapore è il liquido.

Di base, i liquidi sono composti da Glicole Propilenico (PG), Glicerina Vegetale (VG) ed eventualmente aromi.

Puoi scegliere il liquido da svapo senza o con diverse gradazioni di nicotina. Troviamo diverse tipologie di gusti, dai classici tabaccosi che servono principalmente a sostituire le sigarette tradizionali, a quelli più originali come quelli dolci, mentolati, fruttati e anche mixati.

liquidi per sigaretta elettronica si trovano già pronti (PLI) con VG e PG premiscelati, oppure in commercio troviamo quelli da miscelare. Si possono mixare aromi diversi con il Glicerolo (VG) ed Glicole (PG).

Se si utilizza un dispositivo per tiro di guancia, la percentuale di miscelazione di VG e PG che consigliamo è di 50/50. Mentre se si utilizza un dispositivo con tipologia di tiro polmonare, la miscelazione tra VG e PG che consigliamo è di 70/30 dove il VG sarà il 70% ed il PG sarà il 30%.

Direi che adesso hai tutte le informazioni per scegliere la sigaretta elettronica più adatta alle tue esigenze! Tieni presente ciò che hai letto finora! Sul nostro shop per lo svapo, puoi trovare sigarette elettroniche ai prezzi migliori sul web.

Svapodream ha un catalogo vastissimo di prodotti da svapo e saprà sicuramente consigliarti ed aiutarti a smettere di fumare o trovare un alternativa alla sigaretta tradizionale.

Sigaretta elettronica: componenti del dispositivo e liquidi

Tutti i commenti

    Lascia un commento